Cerca
  • Ilaria Calcagnolo

Lucrezia Kauffmann: borse dei sogni per Business in Pink

La protagonista del primo appuntamento di #BusinessinPink è Lucrezia Kauffmann, giovane e talentuosa stilista milanese.



Lucrezia l’ho conosciuta per puro caso: un anno fa mi sono iscritta ad un corso per approfondire le mie competenze sul social media marketing e lì l’ho incontrata.

Ci siamo trovate sedute una accanto all’altra e senza rendercene conto dopo neanche 5 minuti stavamo già chiacchierando: mi disse che era lì per conoscere meglio il funzionamento del digital marketing per poter far crescere il suo brand e per imparare a riconoscere un buon Social Media Manager o agenzia web da uno che non lo è.


Forse che lavorava nella moda avrei dovuto rendermene conto subito, dato il suo abbigliamento creativo e fuori dagli schemi, tuttavia ero così concentrata sul corso che mi dimenticai di chiederle di cosa trattasse il suo brand per giorni interi: una vera maleducata.


Un giorno, pranzando mi disse: “Forse sei un po’ grande per quello zaino della Vans, perché non ti prendi una maxi bag bella ampia così puoi metterci dentro tutto ciò che ti serve senza rinunciare allo stile?"

La guardai per un attimo, pensando intensamente a cosa fosse effettivamente una maxi bag e, soprattutto, verso che stile avrei dovuto indirizzarmi.

Probabilmente rimasi in silenzio un po’ più a lungo e forse questo la insospettì, così per dare nuova vita alla conversazione mi disse: “Sai, io disegno e produco borse.”


“Come ho fatto a non rendermene conto subito” - pensai in un lampo.


Ogni giorno Lucrezia veniva a lezione con delle borse super particolari e diverse, che guardavo con piacere perché effettivamente non le avevo mai viste in giro.

Iniziò così a raccontarmi di lei e del suo brand che porta proprio il suo nome Lk - Lucrezia Kauffmann e mi fece vedere un po’ di foto delle borse in pelle disegnate da lei: erano davvero molto belle e così particolari che ne rimasi colpita.


Se poi pensate che io vivo la mia vita "una maglietta di rock band sconosciuta alla volta", potrete facilmente immaginare anche voi quanto davvero ne rimasi colpita: ma questa è un’altra storia.


Ma ora basta lasciarsi trasportare dal fiume dei ricordi: adesso vi racconterò di Lucrezia e di come ha saputo dare vita al suo sogno.


La storia di Lucrezia Kauffmann e del suo brand


Lucrezia nasce a Milano 29 anni fa, ma per comune accordo, diremo 18.

Figlia d’arte di maestri artigiani del pellame da diverse generazioni, eredita la passione per il disegno, la moda e l’arte da suo nonno, che la guida nella costruzione delle solide fondamenta della sua vita da futura stilista.


Lucrezia cresce in un mondo fatto di stoffe e pellami dai mille colori e si diploma all’Istituto Secoli di Milano come modellista di moda. Per ampliare le sue conoscenze nel fashion e affinare il suo istinto da trend setter decide di trasferirsi a Londra per qualche tempo, dove inizia a lavorare e subito capisce che il suo futuro è quello della stilista indipendente.


Il suo sogno prende vita solo una volta rientrata in Italia, quando dà il via alla sua vita da imprenditrice facendo registrare il suo marchio Lk - Lucrezia Kauffmann e creando le sue prime borse.


Grazie all’esperienza di famiglia le si spalancano le porte delle più importanti concerie e filande del settore, dove con passione esamina ed individua pellami e tessuti di altissima qualità, li fa riprodurre in colori creati a misura dei suoi sogni per lasciare in eredità a chi acquista le borse da lei disegnate il vero valore del Made in Italy.


Ma Lucrezia non ha voluto fermarsi qui: per costruire le sue borse, ha deciso di affidarsi ad una produzione artigianale al 100%, tant’è che in alcuni punti sono presenti cuciture di precisione così alta che è possibile ricreare solo manualmente.

In questo senso il “fatto a mano” diventa un reale valore aggiunto al prodotto


L’Arte è la vera musa ispiratrice delle collezioni Lucrezia Kauffmann che si fonde con i colori del mondo onirico dal quale prende spunto per tingere i suoi pellami e le stoffe. Ma ciò che la soddisfa maggiormente è il disegno: dare forma su carta ai suoi fashion concept con matite e carboncino è per lei il vero momento di creatività e libera espressione.


Così la shape del prodotto diventa unica nel suo genere: i quattro piedini serigrafati e la zip centrale come elemento decorativo di impatto rendono le borse di Lucrezia Kauffmann una novità piena di classe, eleganza e di sicuro, immediatamente riconoscibili.


Tuttavia il sogno nel cassetto di Lucrezia è non porsi limiti: in fondo “la moda” non è riconducibile ad un unico accessorio ma, al contrario, vanta moltissimi campi nei quali è possibile esprimere la propria creatività. Quindi perché fermarsi solo alle borse?


Personalmente mi aspetto di scoprire che lancerà anche qualche linea d’abbigliamento che rifletta appieno il suo stile colorato ed eclettico.



Marketing moda e vendite sul mercato estero: quanto conta avere il prodotto vincente e presentarlo al meglio.


Ora che vi ho raccontato la sua storia, vorrei proporvi una breve (ma intensa) riflessione sul rapporto tra le vendite e la corretta presentazione del prodotto.

Personalmente sono un po’ vecchia scuola, nel senso che sono certa che il prodotto giusto si venda praticamente da solo o quasi.

Ovviamente una buona campagna pubblicitaria e un sito internet con i relativi profili social ben curati è di sicuro un ottimo mezzo per spingere il proprio prodotto e far crescere le vendite.


Ma il modo di fare shopping è cambiato tantissimo negli ultimi anni: se fino a un decennio fa comprare on line era un rischio su più fronti (frodi, fregature di ogni tipo) oggi lo shopping online è il canale prescelto.


Uno dei vantaggi di internet e della globalizzazione è stato proprio questo: il rendere accessibili merci di ogni genere provenienti da ogni angolo del pianeta e renderle acquistabili con pochi e semplici click.

E questo Lucrezia Kauffmann lo sa bene: mi raccontava che il suo mercato principale è quello estero e, più specificatamente, quello orientale.

Questo fa sì che il suo e-commerce debba essere sempre operativo, aggiornato e curato.

Ma come è possibile riuscire ad occuparsi di tutto a 360°?

La risposta a questa domanda è piuttosto semplice: basta affidarsi ai professionisti. Scegliere la giusta web agency in grado di costruire un piano di comunicazione efficace e di affiancare il team commerciale del brand nella gestione degli shop online è fondamentale.

Ma ancora più importante è presentare il prodotto nel modo migliore possibile.

Se si vuole vedere il proprio prodotto in Russia per dire, o in qualsiasi luogo del mondo che non permetta all’acquirente di visionare fisicamente l’articolo prescelto, è fondamentale presentare il prodotto in maniera impeccabile.

Avere materiale fotografico di qualità e video coinvolgenti diventa necessario ed è quello che permette ad un brand di massimizzare le vendite.


(Per chi di voi è interessato faccio un piccolo approfondimento di questo tema proprio qui.)


E Lucrezia Kauffmann a proposito di questo è pienamente d’accordo con me: anche secondo lei vale la pena fare un investimento ed affidarsi a fotografi professionisti per creare foto e video bellissimi che non solo presentano, ma che valorizzano al massimo il prodotto.

E voi cosa ne pensate?


Ragazzi e ragazze la #businessinpink di oggi termina qui.

Aspetto trepidante i vostri pareri su quanto vadano a braccetto moda, marketing e fotografia e, se volete raccontarmi le vostre storie sapete dove trovarmi.

Inoltre se vi fosse venuta voglia di farvi un bel regalo di Natale, ricordatevi di visitare il sito web e i vari social di Lucrezia Kauffmann. Li trovate in elenco qui sotto.


Sito web: https://www.lucreziakauffmann.com/

Facebook: https://it-it.facebook.com/LucreziaKauffmann/

Instagram: https://www.instagram.com/lucreziakauffmann/?hl=it


Oppure se preferite, potete andare a trovarla direttamente in showroom a questo indirizzo:


Showroom Lucrezia Kauffmann, Viale Toscana 13B Milano 20136


Dato il “momento pandemia” che stiamo vivendo tutti quanti, vi consiglio caldamente di contattarla su whatsapp al numero 02 706 33 418 per prenotare il vostro appuntamento in negozio, in modo da potervi assicurare la vostra visita in totale sicurezza.


Se vuoi continuare a leggere storie in rosa di imprenditrici segui Una Bionda alla Tastiera su instagram .

Ci vediamo mercoledì con una nuova storia di #businessinpink

A presto!