Cerca
  • Ilaria Calcagnolo

Questione di Feeling: l'affinità tra web writer e azienda nel mondo del lavoro

Aggiornato il: 28 ott 2020

In questo periodo mi sono dedicata alla scrittura di un articolo nel quale viene presentato un software capace di aiutare le aziende a trovare il giornalista o l’articolista giusto per parlare del proprio brand.

Arrivando velocemente al succo, di fatto, il “gioco delle coppie” avviene sulla base di diversi fattori, tra i quali spiccano la provenienza dallo stesso settore industriale e gli interessi in comune tra azienda, head hunter e scrittore.

É proprio da qui che nasce una riflessione.


Il Feeling: l'alleato chiave per una comunicazione aziendale migliore


Quando un’azienda decide di affidare la propria comunicazione ad un professionista, spesso lo fa alla cieca. Ci si basa su parametri come articoli di esempio o la visione di altri lavori svolti da quest’ultimo per capire se il suo modo di scrivere può essere più o meno adatto allo stile del brand: del tutto lecito.

Ma c’è un parametro che viene spesso ignorato: il feeling.

In un lavoro come quello del web writer, nel quale il compito viene spesso assegnato on line, senza la reale necessità di un incontro tra azienda e scrittore, può capitare che venga a mancare l’affiatamento.

Mina, che a suo tempo cantava “Questione di Feeling” non si era sbagliata: avere in comune più interessi che esulano da quello che è il proprio mestiere, come ad esempio uno sport piuttosto che un determinato tipo di musica, aiuta nella difficile operazione dell’intesa fra le parti.

Come infatti tutti sappiamo grazie agli innumerevoli studi svolti sul campo dagli psicologi del lavoro, quanto più l’armonia e l’intesa fra datore di lavoro e dipendenti è forte, tanto più aumenta la produttività aziendale e il livello di benessere nell’ambiente lavorativo.

Questo vale anche nei rapporti tra professionisti.

Sono fermamente convinta che lavorare con un team di persone che viaggiano sulla stessa linea d’onda renda tutto più facile: capire le esigenze reciproche diventa intuitivo e svilupparle si traduce in una vera e propria collaborazione a 4 mani, durante la quale ambo le parti oltre che donare la propria esperienza, hanno la possibilità di crescere professionalmente imparando gli uni dagli altri.

"Ma come fare a sapere se il web writer che ho individuato fa davvero al caso mio?"

La risposta a questa domanda è piuttosto semplice: conoscendolo.


In un mondo che viaggia sempre più di fretta e nel quale si ha sempre meno tempo per i rapporti sociali, conoscere una persona è sempre più complicato.

Per far sì che il rapporto lavorativo risulti più facile, vale però la pena di riuscire a ritagliarsi anche solo il tempo di un caffè nel proprio bar preferito, e scambiare due parole leggere con il professionista che ci sta di fronte.

Credo che sia questa la vera magia del Team Building ed è per questo che, negli ultimi anni, moltissime aziende hanno iniziato a dedicare delle giornate proprio allo scopo di rafforzare i rapporti aziendali e fare squadra.


Quindi perché non farlo anche tra professionisti?

Per Una Bionda Alla Tastiera, ho ritenuto giusto creare momenti di incontro con i miei clienti.

Per questo sono sempre molto contenta quando questi ultimi mi invitano presso i loro uffici e quando mi viene proposto un appuntamento informale conoscitivo davanti ad un caffè e magari anche ad una bella brioche.

Quando questo non è possibile a causa della distanza, che comporterebbe un costoso impegno di risorse economiche e tempo, ben vengano le videochiamate.

In questo preciso momento storico, nel quale il nostro Paese si trova ad affrontare una pandemia che ha ridefinito il concetto di incontri e distanziamento sociale, fare una call diventa la soluzione all’appuntamento saltato.

Se anche tu ritieni che per lavorare bene sia importante conoscersi, scrivimi e organizziamo un incontro: se poi ci sarà feeling saremo entrambi più contenti di poter lavorare insieme!


PS: Se sei interessato a sapere qual è il software a cui facevo riferimento all’inizio, ti invito su questo sito per la lettura dell’articolo dedicato, che ti porterà via solo 3 minuti.

https://www.coffeebytesjournal.com/post/muck-rack-comunicazione-aziendale-non-mai-stata-cosi-personale


PPS: Nel caso qualcuno fosse interessato ad approfondire l’argomento "ambiente di lavoro sereno e aumento della produttività aziendale", consiglio la lettura di questo post che ho trovato molto chiaro e esaustivo:

https://www.stateofmind.it/tag/psicologia-del-lavoro/


31 visualizzazioni0 commenti
 

3392829763

©2020 di Una Bionda alla Tastiera. Creato con Wix.com